Rumore
Ambiente e luoghi di lavoro

La nostra società dispone della strumentazione adatta a qualsiasi scelta di strategia di valutazione, come fonometri integratori o misuratori personali di esposizione sonora (dosimetri), in grado di registrare in continuo ogni parametro utile per una valutazione approfondita dell’esposizione professionale dei lavoratori

Siamo inoltre in grado di approfondire le nostre valutazioni con:

  • Indagini di approfondimento del clima acustico dei luoghi di lavoro (mappatura acustica);
  • Verifiche dell’Efficacia dei DPI-u (Fit Test Otoprotettori);
  • Valutazioni dell’ adeguatezza dei segnali acustici di emergenza;
  • Indicazioni di interventi per la riduzione dell’esposizione al rumore (P.A.R.E.).

L’esperienza dei nostri tecnici nell’ambito delle misure fonometriche non si ferma alla sola valutazione degli ambienti di lavoro, possiamo fornire consulenze per valutazioni di impatto acustico (Legge quadro n.447/95).


Vibrazioni

Corpo intero - Sistema mano-braccio

Le vibrazioni meccaniche rappresentano un fattore di rischio importante se non correttamente valutate. La Phoenix ESD si avvale della miglior strumentazione di analisi sia per le misure di vibrazioni trasmesse al sistema mano braccio che al sistema corpo intero. Utilizziamo per le misure in campo sia analizzatori a tre canali che analizzatori a sei canali. L’analizzatore a sei canali ci permette di effettuare contemporaneamente misure di vibrazioni su corpo intero e su mano braccio, (su alcune tipologie di mezzi è necessario effettuare entrambe le valutazioni), o di valutare la trasmissibilità del sedile durante la misura di vibrazioni su corpo intero.

Microclima

Il Microclima in un ambiente di lavoro interferisce significativamente con le attività dei lavoratori. La valutazione del rischio deve valutare sia le condizioni di comfort termico (PMV,PPD) degli ambienti d’ufficio sia gli ambienti di lavoro in cui il ciclo di lavoro espone i lavoratori a stress termico (WBGT, PHS, IREQ).

La nostra società dispone di centraline microclimatiche munite oltre che delle normali sonde, anche di sonde specifiche per la misura di tutti i parametri di discomfort locale (sonde per la misura della turbolenza e dell’asimmetria radiante). Disponiamo di dosimetri microclimatici utili per misure in continuo di temperatura e umidità relativa.

Inoltre laddove è necessario siamo in grado di ampliare le nostre valutazioni legate agli ambienti severi caldi o freddi con misure dei parametri fisiologici.

Campi Elettro-Magnetici e ROA

Il D.Lgs. 81/08 regolamenta l’esposizione ai Campi Elettromagnetici (Capo IV titolo VII) e Radiazioni Ottiche Artificiali, ROA (Capo V titolo VII).

Il nostro gruppo di lavoro è in grado di effettuare ogni tipo di valutazione prevista dal D.Lgs. 81/08 con una particolare attenzione alle misure di Radiazioni Ottiche Artificiali.


RADON e MATERIALI NORM

Predisponiamo campagne di monitoraggio del gas Radon e di altri radionuclidi
radioattivi sulle principali matrici naturali (MATERIALI NORM – D.Lgs. 01/2021).

Agenti Chimici

Agenti chimici pericolosi - Agenti Cancerogeni e Mutageni

Il D.Lgs. 81/2008, all’art. 225, indica che il Datore di Lavoro provvede ad effettuare la misurazione degli agenti chimici che possono presentare un rischio per la salute con metodiche standardizzate. Nell’allegato XLI vengono riportate una serie di metodiche, nell’elenco è presente la norma UNI EN 689.

Per la valutazione del valutazione del rischio chimico, adottiamo la norma UNI EN 689 “Guida alla valutazione dell’esposizione per inalazione a composti chimici ai fini del confronto con i valori limite e strategia di misurazione” definisce una strategia per effettuare misure rappresentative per l’esposizione per inalazione ad agenti chimici in modo da dimostrare la conformità con i limiti di esposizione occupazionali.

Offriamo anche la possibilità di valutare il rischio chimico attraverso un’analisi preliminare, sia della conformità delle Schede Dati di Sicurezza ai sensi dei Regolamenti REACH e CLP, sia attraverso l’applicazione di algoritmi di calcolo matematico riconosciuti, per la valutazione del rischio chimico per la salute e la Sicurezza.


Al fine di valutare correttamente le condizioni di esposizione ai diversi agenti chimici pericolosi, la Phoenix ESD S.r.l. adotta metodiche di campionamento e analisi previste dai migliori standard nazionali e internazionali.

Offriamo servizi di campionamento per la valutazione di tutte le sostanze chimiche potenzialmente presenti nei luoghi di lavoro, per la verifica del rispetto dei valori limiti di riferimento determinati da normative di legge (Capo I del Titolo IX del D.Lgs n.81/2008 e s.m.i. e gli allegati XLI, XXXVIII e XLIII) o, in caso di assenza di questi, utilizziamo valori limite di esposizione emanati da organismi nazionali o internazionali di valore scientifico ed utilizzati nell’ambito dell’igiene industriale (ACGIH, UNI, UNICHIM, ISS, NIOSH, ecc.).

Amianto e FAV

I nostri tecnici specializzati in amianto, forniscono supporto nell'identificazione dei materiali contenenti amianto (MCA) e nella valutazione degli stessi, suggerendo le strategie migliori da attuare al fine di minimizzare il rischio di esposizione. In particolare si occupano di:
  • individuazione e censimento dei MCA all'interno e/ o esterno degli edifici (pubblici e privati);
  • campionamento e valutazione dei rischi connessi alla presenza di Amianto (MOCF e SEM, massivi e aerodispersi)
  • valutazione dello stato di conservazione dei manufatti in amianto;
  • gestione del cantiere di bonifica, revisione del piano di lavoro ed incarico di CSP/CSE.

 Tutte le nostre attività vengono svolte nel rispetto della normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs n. 81/2008 e s.m.i. e secondo le tecniche e metodologie definite nel D.M. 6 settembre 1994.

La pericolosità dai materiali contenenti amianto dipende dal loro potenziale di rilasciare fibre in aria: in base al grado di rilascio delle fibre nell’ambiente, i materiali possono essere classificati come:

  • Matrice friabile: si tratta di quei materiali che possono essere facilmente sbriciolati o ridotti in polvere con la semplice pressione manuale (intonaci a spruzzo, cartoni, guarnizioni in corda, nastro o treccia);
  • Matrice compatta: sono tutti quei materiali che possono essere sbriciolati o ridotti in polvere solamente con l’impiego di attrezzi meccanici (tettoie, canne fumarie, lastre, etc.).

L'Amianto (dal greco aμίαυτος “incorruttibile”) o asbesto (dal greco άσβεστος “inestinguibile”),  è stato bandito in Italia nel 1992 con la Legge n° 257, ma fino ad allora è stato largamente utilizzato in edilizia in quanto conferiva ai materiali notevoli proprietà (fonoassorbenti, ignifughe, di resistenza meccanica, ecc...) a basso costo. Ancora oggi è possibile riscontrare la presenza di amianto in particolar modo:

  • Negli edifici: rivestimenti isolanti di tubi e caldaie, nelle coperture sotto forma di lastre ondulate, in elementi prefabbricati sotto forma di cemento-amianto, intonaci, pannelli controsoffittature , pavimenti in vinil-amianto, canne fumarie, etc.;
  • Strutture industriali: pannelli e lastre per la protezione antincendio, come materiale fonoassorbente, guarnizioni e pastiglie di freni di automobili, guarnizioni di serbatoi, tubi per acquedotti e fognature, etc.

Ci avvaliamo di laboratori certificati per le analisi di FAV e fibre di Amianto attraverso l’utilizzo di sofisticate strumentazioni di analisi, Microscopio Ottico a Contrasto di Fase (MOCF) e Microscopio Elettronico a Scansione (SEM). 

Agenti Biologici

Campionamento e analisi di: Legionella, Coliformi Fecali, Escherichia Coli, Stafilococchi, Streptococchi, Pseudomonas, Miceti, ecc.

Ergonomia


L'ergonomia è una scienza applicata multidisciplinare che si occupa della interazione tra l'uomo il suo ambiente e le macchine/utensili. Nei luoghi di lavoro, ci occupiamo della progettazione degli spazi, degli attrezzi e dei processi produttivi in funzione delle capacità specifiche dei lavoratori.

In questo senso l'approccio ergonomico cerca di ottimizzare l'interazione tra uomo, macchina ed ambiente, intervenendo sull'organizzazione, razionalizzando i processi e lo spazio, migliorando il sistema posturale e riducendo di conseguenza le condizioni di stress psico-fisico.

Offriamo un’ampia gamma di servizi finalizzati alla definizione degli ambienti di lavoro seguendo gli standard nazionali e internazionali che ne definiscono i requisiti di conformità al fine di garantire il comfort occupazionale alla popolazione lavorativa.

Il nostro gruppo di lavoro si occupa da decenni di redigere valutazioni ergonomiche sia nell’ambito del lavoro di ufficio (lavoro al videoterminale) che del lavoro in industria, principalmente nell’ambito del comparto metalmeccanico e della produzione di manufatti in plastica (MMC, MRAS).

Le nostre valutazioni sono eseguite secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/08 Allegato XXXIII e XXXIV. Applichiamo inoltre, per la valutazione ergonomica delle attività al VDT le norme tecniche specifiche riconosciute come valide al livello internazionale.

Valutiamo le seguenti attività:

•Sollevamento o Abbassamento di carichi

•Attività di Traino o Spinta

•Attività di Trasporto di carichi

•Assunzione di Posture Incongrue

•Esecuzione di compiti ripetitivi

•Utilizzo di Forza intensa

•Carenza di momenti di recupero